Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:23 - Lettori online 649
RAGUSA - 24/10/2017
Attualità - Promossa dall’Unione italiana ciechi di Ragusa presieduta da Salvatore Albani

A Randello non vedenti in gara su fuoristrada

Un circuito di circa quattro chilometri e mezzo che ha messo a dura prova le capacità dei partecipanti Foto Corrierediragusa.it

Un momento divertente, educativo, aggregativo. Ma soprattutto un modo per trascorrere insieme una giornata all’insegna della passione per i motori. Ancora una volta riuscitissima la manifestazione promossa dall’Unione italiana ciechi di Ragusa, presieduta da Salvatore Albani, con la collaborazione del Rotary Club di Comiso, presieduto da Alessandro Rosso, e del Club Montiblei off road, con presidente Salvatore Mustile, e il sostegno della Banca Agricola Popolare di Ragusa. L’undicesima edizione del «Blind in off road 4x4» è scivolata via senza alcun tipo di problema, grazie all’ospitalità del dipartimento regionale dello Sviluppo rurale e territoriale – Servizio 14esimo per il territorio di Ragusa che ha messo a disposizione le aree della pineta di Randello dove è stato ricavato un circuito di circa quattro chilometri e mezzo che i partecipanti hanno dovuto percorrere facendo attenzione ad evitare le penalità, rispettando un preciso lasso di tempo. Tre le categorie formate.

Per quanto riguarda i non vedenti alla guida primo posto per l’equipaggio Giuseppe Amato-Gaetano Simola, secondo posto per Salvo Coccino-Giuseppe Giannì, terzo per Rita Arrabito-Gaetano Iacono. La classifica degli ipovedenti ha invece visto trionfare il duo Cinzia Cartia-Giuseppe Zarba, secondi Eusebio Zocco-Bruno Buzzone, terzi Iolanda Abbignieti-Salvatore Mustile. Poi per quanto riguarda l’ultima graduatoria, quella dei normodotati, vincitore è risultato l’equipaggio Sandro La Perna-Peppe Giannì, secondi Alessandro Rosso-Salvatore Mustile, terzi Tullio Serges-Bruno Buzzone. «Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato – afferma il presidente dell’Uic Albani – e che hanno reso possibile questo straordinario momento che, ogni anno, è atteso con grande entusiasmo dai nostri associati».