Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Aggiornato alle 20:20 - Lettori online 632
RAGUSA - 09/10/2017
Attualità - I dati resi noti dal presidente dell’Anmil Ragusa, Maria Agnello. Calano anche le malattie professionali

A Ragusa calano gli incidenti sul lavoro: meno 11%

Controtendenza rispetto al dato nazionale,+1,3% e regionale che segna, comunque un andamento del -3,8 per cento Foto Corrierediragusa.it

Nel territorio ibleo gli infortuni sul lavoro sono diminuiti dell’11 per cento. E’ un dato in netta controtendenza rispetto a quello nazionale che registra invece un aumento di 1,3 per cento e regionale che segna, comunque un andamento decrescente del 3,8 per cento. Per quanto riguarda gli incidenti mortali, in Sicilia si registra una preoccupante crescita nel numero di vittime del lavoro: dai 31 morti del 2016 ai 46 del 2017; anche a Ragusa vi è stato l’aumento di 2 unità (dai 2 morti del 2016 ai 4 morti del 2017). Le malattie professionali, a fronte di un calo nazionale del -3,6%, hanno fatto registrare una flessione del -13% in Sicilia e di -54,5% in provincia di Ragusa.

I dati sono stati resi noti al presidente dell’Anmil Ragusa, Maria Agnello, in occasione della 67ma Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro che si è tenuta nel capoluogo. La manifestazione, promossa dalla sezione provinciale dell’associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro, si è tenuta all’insegna dello slogan «Cambiamo la storia» con il raduno dei partecipanti in piazza Libertà a Ragusa e a seguire la funzione religiosa celebrata da padre Renato Dall’Acqua dei Carmelitani.