Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:50 - Lettori online 689
RAGUSA - 28/09/2017
Attualità - L’Italia non sta uscendo da un periodo facile

Lavoro in Sicilia: ecco cosa offre al momento il mercato

I siciliani tornano a lavorare, e tornano a poter contare su una maggiore stabilità finanziaria Foto Corrierediragusa.it

L’Italia non sta uscendo da un periodo facile, ma ciò che conta è che ne sta uscendo. L’ultima decade ha infatti visto irrompere la crisi economica nel nostro Paese, con una violenza tale da produrre diverse conseguenze. La disoccupazione ha raggiunto livelli da record, e la distanza con gli altri paesi europei è diventata palese. Ma negli ultimi mesi qualcosa è cambiato: le congiunture economiche sono tornate a risollevarsi, con un influsso benevolo sulla vita delle famiglie italiane. Ciò vale anche per il Sud e per regioni come la Sicilia, storicamente sofferenti più delle altre. Anche nell’Isola la situazione sta migliorando: i siciliani tornano a lavorare, e tornano a poter contare su una maggiore stabilità finanziaria. Anche se non è ancora tutto perfetto: ci sono degli aspetti che andrebbero limati e migliorati, soprattutto sull’aspetto della formazione lavorativa.

Mercato del lavoro in Sicilia: qual è la situazione?

La Sicilia torna a vantare una situazione non brillante, ma quanto meno in risalita rispetto agli ultimi tempi. Certo, i dati sul Pil sono comunque al di sotto della media nazionale, così come quelli sull’economia in generale. Ma il mercato del lavoro ha cominciato una lenta risalita nel 2015, e oggi può comunque offrire diverse opportunità ai giovani: giovani che, fra le altre cose, sono aumentati in Sicilia e in centri come Catania. Calano dunque le emigrazioni verso il Nord o all’estero, anche per via del fatto che trovare lavoro è diventato meno complesso rispetto al recente passato.

Va comunque specificato che per quanto la perdita di posti di lavoro nel corso degli anni è sia stata considerevole, in alcuni settori sono c’è stato un trend inverso, di crescita. Per fare alcuni esempi, l’industria alimentare va molto bene in Sicilia, così come il settore chimico ed in generale le esportazioni. Questi trend sono verificabili su siti di offerte di lavoro come it.jobrapido.com, visualizzando ad esempio quelle a Catania o altri comuni: si vede come questi settori siano stati colpiti in maniera più lieve dalla crisi. Bene anche il comparto agricolo, mentre testimonia un calo il settore edilizio.

Formazione e lavoro: cosa andrebbe migliorato?

Nonostante alcuni dati positivi in merito all’occupazione, ed una crescita del Pil intorno all´ 1%, la Sicilia potrebbe ovviamente crescere ancor di più. Soprattutto per quanto riguarda la formazione dei giovani e gli enti teoricamente responsabili di ciò: è pur vero che il lavoro non si crea dal nulla, ma va anche detto che può essere favorito da corsi formativi di livello. In Sicilia esistono non pochi problemi sotto questo aspetto: stando al dirigente di Regione Lombardia Gianni Bocchieri, il settore dell’istruzione/formazione nell’Isola vive un momento di stallo. E le conseguenze? Molti giovani rischiano di essere tagliati fuori dal tessuto del lavoro, e dunque di sprecare il proprio talento e le proprie capacità. Per far crescere la Sicilia, quindi, bisognerebbe investire sulla formazione e sul turismo.