Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 22 Agosto 2017 - Aggiornato alle 15:01 - Lettori online 818
RAGUSA - 07/08/2017
Attualità - Lettera aperta della famiglia del compianto attore

Lettera di Maria Pia e Giuseppe Perracchio: "Grazie"

"La figura di papà è stata rappresentata nei suoi molteplici aspetti" Foto Corrierediragusa.it

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera aperta con cui Maria Pia e Giuseppe Perracchio ringraziano tutti per l´immenso affetto con il quale hanno salutato il padre Marcello ai funerali celebratisi nella chiesa dei Salesiani a Ragusa. Il compianto attore teatrale era noto al grande pubblico anche per l´interpretazione del burbero e bonaccione personaggio del "Dottor Pasquano" nella fiction televisiva del "Commissario Montalbano". Di sequito il testo integrale della lettera della famiglia Perracchio.

Da quando la notizia della morte di nostro padre si è diffusa, abbiamo ricevuto l´abbraccio e la vicinanza di un numero enorme di persone alle quali vogliamo dire grazie. Un ringraziamento, a nome di tutta la nostra famiglia, senza retorica, per una dimostrazione di affetto sincero e di una stima calorosa verso nostro padre che, abbiamo avuto modo di constatare con emozione, è stato caro a tantissima gente. Il nostro primo grazie, quindi, va agli amici, ai tanti fan che sono venuti a casa, in chiesa, in teatro. Ma anche a quelli che hanno voluto lasciare un ricordo sui social: tutti messaggi di affetto e simpatia, con parole molto belle che hanno reso omaggio alla memoria di nostro padre. Un grazie speciale è per i tantissimi giovani che hanno pianto con noi la scomparsa non solo di un attore, ma di un amico.

Il forte legame tra papà e tanti giovani già attori o che muovono i primi passi nel mondo del teatro, è stato costruito negli anni, con passione e tenacia, perché papà non ha mai smesso di credere nel valore dell´educazione e della formazione dei più giovani. Un grazie affettuoso ai Padri Salesiani; a don Salvatore Frasca in particolare, per la profonda amicizia con papà: nell´omelia ha ripercorso la sua formazione oratoriana, la sua convinta fede cristiana, i suoi valori più profondi. Grazie al coro che ha animato la messa di suffragio. Un ringraziamento va alle autorità, per la loro presenza e la loro vicinanza: al prefetto, Maria Carmela Librizzi, al questore, Giuseppe Gammino.

Un grazie di cuore al sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, per le belle parole che ha pronunciato su papà. Grazie anche al presidente del consiglio comunale di Ragusa, Antonio Tringali. Pure la città di Modica, dove papà è nato, ha tributato un grande omaggio di affetto e riconoscenza, e di ciò siamo grati a tutti i modicani, al sindaco, Ignazio Abbate, che ha subito messo a disposizione il Teatro Garibaldi per la camera ardente, al vice sindaco Giorgio Linguanti, presente ai funerali insieme al primo cittadino. La commemorazione nel teatro Don Bosco è stata un momento di grande emozione, e per questo ringraziamo tutti indistintamente per i ricordi, gli aneddoti, le parole di affetto e di riconoscenza.

Dagli allievi del calcio ai colleghi e amici del mondo del teatro, la figura di papà è stata rappresentata nei suoi molteplici aspetti, con il comune denominatore della passione e della sincera amicizia che animavano ogni rapporto da lui intessuto. Un grazie, infine, a quanti hanno già onorato la memoria di papà in rappresentazioni e altre iniziative e a quanti hanno annunciato iniziative simili: in questo momento di doloroso distacco, una così corale e sincera attestazione di affetto ci riempie di gioia e di gratitudine. Cogliamo l’occasione per informare quanti volessero partecipare alla messa di trigesima che questa si terrà giorno 28 agosto alla Chiesa del Preziosissimo Sangue alle ore 19 a Ragusa.
Grazie.

Maria Pia, Giuseppe e tutta la famiglia Perracchio