Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 17 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:46 - Lettori online 639
RAGUSA - 14/03/2017
Attualità - La riunione dei soci sottoscrittori dell’accordo di programma tenutasi a palazzo del Fante

Lungomare Lanterna con fondi ex Insicem

Deliberati interventi anche per Chiaramonte e il lungomare di Pozzallo Foto Corrierediragusa.it

Il nuovo lungomare Lanterna a Scoglitti (foto rendering) sarà finanziato con i fondi ex Insicem. Lo hanno deciso i sindaci dei 12 comuni iblei, i rappresentanti di Camera di commercio e Irsap. Il progetto del lungomare è in fase avanzata ed il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, ha chiesto di puntare su questa infrastruttura rinunciando nel contempo alla realizzazione del terzo polo industriale, incluso nell’originaria pianificazione dell’accordo, perché ritenuto non più strategico per lo sviluppo economico della città. La somma destinata al nuovo progetto è di 2 milioni 400 mila euro ma potrà essere incrementata grazie ai ribassi d’asta.

La riunione tenutasi sotto la presidenza del commissario straordinario del Libero consorzio, Dario Cartabellotta, è servita anche a rimodulare alcuni interventi. Il comune di Chiaramonte sarà l’ente attuatore del progetto esecutivo redatto dall’Irsap per la realizzazione del polo industriale, in considerazione che a tutt’oggi l’ex Asi non ha predisposto la gara d’appalto. Pozzallo, rappresentato dal sindaco Luigi Ammatuna, ha rinunciato al progetto di posizionamento di un pontile per le grandi imbarcazioni e yacht, dopo aver acquisito il parere negativo della Capitaneria di Porto. Il finanziamento di 300 mila euro sarà destinato, invece al progetto di riammordenamento del lungomare.