Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 30 Maggio 2017 - Aggiornato alle 1:04 - Lettori online 350
RAGUSA - 11/01/2017
Attualità - Si trovano tutti nel centro storico e sono stati presi in carico dall’amministrazione comuale

Ragusa, 9 immobili confiscati destinati ad associazioni

L’amministrazione conta di investire circa 100 mila euro per la manutenzione straordinaria Foto Corrierediragusa.it

Nove immobili ubicati soprattutto nel centro storico saranno destinati ad associazioni e cooperative. Sono beni che sono stati confiscati alla mafia che l’amministrazione comunale ha preso in carico dopo che sono stati acquisiti e trasferiti con un decreto specifico del Tribunale dopo un lungo iter burocratico ben 10 anni fa. Si tratta nello specifico di 5 appartamenti, dunque locali da adibire a magazzino e due garage I beni sono tutti fruibili e hanno solo bisogno di essere «rinfrescati» e sistemati.

L’amministrazione conta di investire circa 100 mila euro per la manutenzione straordinaria. L’intervento più oneroso riguarda un appartamento in via Sacerdote Cabibbo dove è necessario realizzare un ascensore. I beni saranno destinati ad associazioni che operano nel sociale, che si occupano di recupero e di inclusione sociale. Sono molte le associazioni interessate alla ricerca di una sede e gli immobili recuperati alla criminalità organizzata potranno certamente soddisfare la richiesta che emerge in città.


e io pago
12/01/2017 | 9.12.18
gianni

intanto 100mila euro per una prima manutenzione straordinaria... poi ce ne vorranno ancora! e noi cittadini paghiamo...