Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 17 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 487
RAGUSA - 29/12/2016
Attualità - La chiesa di S. Maria dei Miracoli era stata messa in vendita da un privato

Ibla, "A Bammìna" passa al comune per 253 mila euro

Un bene che fa parte della lista dei monumenti Unesco nel cuore del centro barocco Foto Corrierediragusa.it

«A Bammìna» è stata formalmente acquistata dal comune. La chiesa di Santa Maria dei Miracoli (foto), edificata intorno alla metà del 17mo secolo, così detta in seguito alla scoperta di una immagine della Madonna col Bambino, si trova nel cuore del quartiere barocco. Il comune ha proceduto all’acquisto dopo che i soggetti aventi diritto di relazione (l’assessorato regionale ai Beni culturali) e la Sovrintendenza di Ragusa) non hanno manifestato interesse, entro il termine dei 60 giorni, ad acquisire il bene monumentale. «Con il contratto definitivo di compravendita stipulato davanti al notaio –dice il sindaco Federico Piccitto– abbiamo chiuso definitivamente una vicenda annosa.

La chiesa di Santa Maria dei Miracoli, bene Unesco, è finalmente patrimonio della città di Ragusa». La chiesa è stata acquistata per un importo di 253 mila euro, giusta stima effettuata dal competente ufficio tecnico comunale, in conformità al parere di congruità reso dalla Agenzia del Demanio di Roma. E’ stato così scongiurato il pericolo di una vendita a privati come si era prefigurato un anno fa quando il proprietario del sito aveva pubblicizzato su un giornale specializzato l´immissione sul mercato delle compravendite della pregevole chiesa sopravvissuta al terremoto del 1693. Dopo l’acquisto bisognerà ora trovare i fondi per il recupero e la messa in sicurezza dell’edificio che certamente arricchisce il patrimonio architettonico di Ibla.