Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 21 Settembre 2018 - Aggiornato alle 15:21
POZZALLO - 22/02/2018
Attualità - Il sindaco Ammatuna sostiene che non c’è tempo da perdere

Zone economiche speciali: occasione per il porto

Appello a forze politiche ed istituzioni Foto Corrierediragusa.it

"L’istituzione della Zes (Zone economiche speciali) può rappresentare una grande opportunità per lo sviluppo della Sicilia": lo sostiene in una nota il sindaco Roberto Ammatuna. "Non c’è dubbio alcuno - prosegue Ammatuna - che lo sviluppo economico della nostra terra non può prescindere dal mare. Soltanto dai traffici marittimi la Sicilia può uscire da una condizione di sottosviluppo e di povertà. Il decreto legislativo 91 del 2017 prevede la nascita delle Zes nelle regioni meridionali. Occorre far presto perché mentre nelle altre regioni del Sud progetti e proposte sono già in dirittura d’arrivo, in Sicilia, nulla è ancora definito si è appena ai nastri di partenza. Bisogna rimboccarsi le maniche, la regione si deve dotare di un piano strategico di sviluppo e formulare la proposta di istituzione delle Zes indicando le caratteristiche delle aree identificate.

La Zes - prosegue il sindaco - deve comprendere una o più aree portuali e deve essere una zona geografica chiaramente delimitata e identificata a cui possono essere accluse aree territoriali non direttamente adiacenti all’area principale a condizione che ci sia un raccordo economico e funzionale con le zone portuali. Il porto di Pozzallo, è dotato di un retro porto urbanizzato vasto che è forse il più grande fra tutti i porti della Sicilia. Ecco perché la struttura portuale pozzallese non può essere assolutamente esclusa da un discorso di istituzione della Zes perché fa parte integrante della macroarea Catania Siracusa Ragusa che ha tantissime affinità economiche, sociali e culturali.

Per tale motivo ritengo opportuno che tutte le forze politiche, sindacali, datoriali, sociali e culturali in uno con le istituzioni, portino avanti questa battaglia che non è finalizzata soltanto allo sviluppo economico di Pozzallo ma anche alla crescita complessiva della Provincia di Ragusa e della macroarea Catania Siracusa Ragusa che con questo strumento può svolgere un ruolo importante - conclude Ammatuna - nei traffici marittimi del Mediterraneo".