Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 577
POZZALLO - 25/05/2017
Attualità - Dopo toccherà anche a Donnalucata

Draga in azione per pulizia fondali

Soddisfatto il commissario del libero consorzio comunale Cartabellotta Foto Corrierediragusa.it

Chiuso il lungo iter delle autorizzazioni per la movimentazione e la pulizia dei fondali del porto piccolo di Pozzallo, la draga di proprietà della ex provincia ed acquistata nell’ambito di un progetto a valere sui fondi Fep 2007-2013 è già al lavoro da mercoledì scorso. Così come annunciato in sede di conferenza di servizio in prefettura, il Libero Consorzio Comunale di Ragusa aveva dato la disponibilità a mettere a disposizione degli enti interessati la draga per risolvere le urgenze di Pozzallo e Donnalucata per la movimentazione dei fondali. Dopo che il Demanio Marittimo ha proceduto ad autorizzare l’ex provincia di procedere alla movimentazione dei fondali, i lavori sono stati subito avviati con personale dell’Ente e anticipando pure le spese di messa in acqua della draga nell’ambito del progetto finanziato con i fondi ex Insicem.

Ultimati i lavori a Pozzallo, si dovrebbe procedere anche alla movimentazione e pulizia dei fondali del porticciolo di Donnalucata, previa necessaria ordinanza da parte della Capitaneria di porto di Pozzallo. «L’Ente aveva dato da subito la disponibilità ad utilizzare la draga – dice il Commissario straordinario Dario Cartabellotta – ma doveva essere messo nelle condizioni sul piano burocratico di operare e non c’era alcuna volontà di schermarsi dietro presunte questioni di competenza. Non a caso appena l’iter autorizzatorio di tutti gli enti interessati è arrivato - conclude Cartabellotta - la draga è stata utilizzata».