Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 13 Dicembre 2018 - Aggiornato alle 17:36
MODICA - 06/12/2018
Attualità - Un bel regalo dell’amministrazione comunale

Voucher Natalizi: maggior budget per accogliere gli aventi diritto

Ecco tutte le indicazioni utili Foto Corrierediragusa.it

Per venire incontro a tutti coloro che, in possesso dei requisiti, avevano fatto richiesta per usufruire dei voucher natalizi, l’Amministrazione Comunale di Modica ha aumentato il budget stanziato di 5.600 euro passando da 24.500 euro a 30.100. In questo modo tutte le 287 domande hanno trovato accoglimento, comprese le 51 famiglie che erano rimaste fuori dalla prima graduatoria. Tra i requisiti richiesti un reddito Isee inferiore ai 3.000 euro ed una residenza in Città da almeno 5 anni. Gli extracomunitari residenti a Modica beneficiari del bonus sono stati 59, circa il 20% degli aventi diritto. Novità di quest’anno anche i nuclei familiari composti da un solo membro hanno potuto concorrere nella graduatoria, alla fine sono stati in 33. La pattuglia più cospicua è rappresentata dalle famiglie fino a 4 componenti, sono state ben 193. 61 invece i nuclei familiari con più di 4 componenti. I buoni verranno elargiti nel corso della prossima settimana. La graduatoria è consultabile sul sito web del Comune di Modica e presso gli uffici dei Servizi Sociali. «Abbiamo voluto aiutare quante più persone possibili – commentano il Sindaco Ignazio Abbate e l’Assessore ai Servizi Sociali Rosario Viola – dando possibilità anche ai single di poter ricevere un piccolo aiuto e aumentando lo stanziamento iniziale per accontentare anche chi, pur in possesso di tutti i requisiti, era stato escluso per mancanza di fondi. Chiaramente sono aiuti economici che non cambiano certo la vita ma sicuramente renderanno il Natale un po’ meno pesante».