Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 21 Settembre 2018 - Aggiornato alle 15:21
MODICA - 08/03/2018
Attualità - Domenica 18 marzo su Rai 1

Roversi e Ferolla come Montalbano: "giallo" Linea verde negli Iblei

Un viaggio tra Ragusa, Ispica e Modica Foto Corrierediragusa.it

Domenica 18 marzo Patrizio Roversi e Daniela Ferolla (nella foto immersi nel barocco ibleo) si caleranno nei panni del commissario Montalbano, per risolvere ognuno il suo "giallo", proprio nella terra di Sicilia, nel Ragusano, dove la fortunata serie di Rai 1 è ambientata. Il viaggio di Linea Verde e dei suoi due conduttori partirà quindi da Ragusa Ibla, passando per Ispica e la sua cava, e si chiuderà a Modica. Daniela Ferolla inizierà le sue "indagini" al Castello di Donnafugata, tra mito e leggende, sacro e profano, per ritrovare un antico tesoro perduto: la Capra d’oro del conte Cabrera. Qui raccoglierà indizi che la porteranno prima all’oro degli Iblei, il formaggio Ragusano Dop, e poi sul Monte Irminio.

Patrizio Roversi cercherà invece di "far luce" sul "giallo" del pomodoro di Pachino Igp, scoprendo sulla scena del crimine (le serre), che qualcuno sta cercando di "farlo secco". La sua "indagine" lo porterà poi nella suggestiva Cava d’Ispica, e infine a Modica, la città fondata secondo la leggenda da Ercole, dove finalmente scoprirà il "colpevole". Nel gran finale si parlerà di uno dei piatti più amati dal commissario di Camilleri: l’arancina.