Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 25 Febbraio 2018 - Aggiornato alle 13:10
MODICA - 02/02/2018
Attualità - Una serie di inizaitive promosse dall’associazione Proserpina e dall’amministrazione

Modica ricorda Quasimodo nei 50 anni dalla morte

Costituito un Comitato internazionale per le celebrazioni. Agli eventi presente il figlio Alessandro Foto Corrierediragusa.it

Modica fa parte del Comitato unico internazionale per le celebrazioni del 50mo anniversario della morte di Salvatore Quasimodo, Nobel per la Letteratura nel 1959. L’associazione Proserpina, gestore della Casa Museo «Salvatore Quasimodo» di via Posterla (foto), rappresenta la città in seno al comitato e grazie al sostegno e alla collaborazione dell’Amministrazione comunale promuoverà, in sintonia con gli altri soci, iniziative per celebrare al meglio l’evento, che cade il prossimo 14 giugno.

Una riunione della Sezione Internazionale del Club Amici di Salvatore Quasimodo, si è tenuta a Balatonfured in Ungheria, dove è stato costituito il Comitato unico internazionale per le celebrazioni. Il Comitato ha stabilito la sua sede presso il Parco Letterario Salvatore Quasimodo "La Terra Impareggiabile" di Roccalumera ed è composto, tra gli altri, da Alessandro Quasimodo (presidente onorario), Dante Arnaldo Marianacci (presidente), Carlo e Sergio Mastroeni (fondatori del Parco Letterario Salvatore Quasimodo di Roccalumera), Franco Cajani (Vicepresidente e fondatore del Premio Internazionale di Poesia «Salvatore Quasimodo» di Balatonfured, Ungheria), Joseph Farrell (vicepresidente), Marinella Ruffino e Antonella Cilia (Casa Natale di Salvatore Quasimodo di Modica) e dallo studioso Danilo Ruocco. Il Comitato coordinerà tutti gli eventi che saranno programmati a livello internazionale e, al contempo, ne organizzerà alcuni che si terranno a Roccalumera e a Modica.

Nella città natale del Nobel, grazie alla sensibilità del sindaco Abbate, dell’amministrazione comunale ed alla iniziativa dell’associazione Proserpina sono stati programmati, tra le altre cose, alcuni progetti di divulgazione per le scuole, mostre, concerti, reading e altri eventi. L’amministrazione comunale, da parte sua, ricorderà la figura del poeta con una targa-ricordo da apporre in un luogo strategico della città. Il comitato, inoltre, ha programmato il conio di una medaglia celebrativa ispirata alla medaglia che lo scultore Francesco Messina dedicò a Quasimodo ed è previsto un annullo filatelico del francobollo commemorativo dedicato al Premio Nobel. Gli eventi vedranno la partecipazione straordinaria di Alessandro Quasimodo.