Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 25 Maggio 2018 - Aggiornato alle 15:41
MODICA - 24/01/2018
Attualità - Quando le sezioni riunite torneranno a riunirsi

Dissesto Modica: sentenza Corte dei conti a marzo

Anche il procuratore ha condiviso l’esigenza di garantire la pienezza del contraddittorio tra le parti Foto Corrierediragusa.it

Nulla di fatto, dibattimento e sentenza rinviati a metà marzo. I magistrati delle sezioni riunite della Corte dei conti hanno deciso in tal senso dopo avere accolto l’eccezione formulata dal collegio difensivo del comune di Modica formato da Antonio Barone dell’Università di Catania e da Aristide Police della Sapienza di Roma. La corte era chiamata ad esaminare il ricorso presentato dall’ente contro le due delibere che, nella sostanza, dichiarano il comune in stato di dissesto economico finanziario dando, in caso di accoglimento, la possibilità all’ente di rimodulare il piano di riequilibrio in 20 anni secondo quanto previsto dal cosiddetto decreto «Salva Napoli» approvato dal governo nell’ultima Finanziaria. I magistrati non sono neppure entrati nel merito perché hanno ritenuto ammissibile la richiesta di costituzione in giudizio, oltre che dell’ente comune, anche dell’assessorato regionale alle autonomie locali.

Lo prevede infatti, a differenza delle altre regioni, lo statuto speciale, ed i magistrati hanno fatto loro le ragioni avanzate dai legali. Anche il procuratore, da parte sua, ha condiviso l’esigenza di garantire la pienezza del contraddittorio tra le parti. Se ne riparlerà dunque tra 45 giorni quando le sezioni riunite torneranno a riunirsi per esaminare il ricorso ed emettere una sentenza molto attesa per i risvolti finanziari che potrà determinare per il futuro di palazzo S. Domenico.