Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 17 Agosto 2018 - Aggiornato alle 22:22
MODICA - 11/01/2018
Attualità - Accordo raggiunto presso l’Ufficio del lavoro

SpM "dimagrisce", 13 operai in prepensionamento

Entro il mese tra pensionamenti ed esodati Foto Corrierediragusa.it

La Spm fa "cura dimagrante". Necessaria perché il carico sulle casse comunali è sempre gravoso e l’amministrazione deve cercare in ogni modo di risparmiare. In questa ottica si legge l’accordo raggiunto presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro di Ragusa tra l’amministratore della Servizi per Modica, Antonio Guastella ed sindacati di categoria per definire l’accordo sui prepensionamenti e sugli esodi volontari da parte dei lavoratori. Saranno 13 le unità lavorative che tra pensionamenti ed esodo lasceranno la partecipata entro il mese.

Presente all’incontro l’Assessore al Personale, Pietro Lorefice: «Quest’accordo raggiunto con i sindacati permette alla società di ridurre sensibilmente i costi di gestione rendendo così meno problematica la gestione futura della SpM. Allo stesso tempo, attraverso la riorganizzazione interna del personale, i livelli di efficienza e operatività non verranno intaccati. L’Amministrazione sta lavorando inoltre alla costituzione di un Consorzio che permetterà un ulteriore risparmio di circa 400 mila euro l’anno che saranno in parte messi a disposizione della Società stessa per il mantenimento dei livelli occupazionali».