Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 27 Aprile 2018 - Aggiornato alle 1:13
MODICA - 29/12/2017
Attualità - Per 2 milioni di euro

Messa in sicurezza per 4 scuole a Modica: ci sono i progetti

Soddisfatto l’assessore Linguanti Foto Corrierediragusa.it

Il plesso S.Teresa dell’Istituto Comprensivo Carlo Amore, il plesso Cannizzara dell’Istituto Comprensivo Carlo Amore, il plesso centrale del Circolo Didattico Piano Gesù e il plesso Falcone dell’Istituto Comprensivo Raffaele Poidomani. Sono questi gli edifici scolastici individuati dall’Amministrazione Comunale di Modica per i quali è stato stabilito di partecipare all’avviso pubblico reso dal Miur in merito alla presentazione di progetti per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza e riqualificazione degli edifici pubblici adibiti ad uso scolastico Pon 2014-2020 e all’avviso pubblico della Regione Sicilia per la concessione di agevolazioni in favore di enti locali per la realizzazione di opere pubbliche per promuovere l’eco efficienza e la riduzione dei consumi di energia negli edifici pubblici (Azione 4.1.1 asse prioritaro 4 – Pofesr 2014-2020).»

L’importo dei progetti elaborati per l’efficientamento energetico delle quattro strutture individuate è di poco superiore ai 2 milioni di euro» commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Linguanti (foto) che ha seguito la redazione di tali progetti. «Visto il bisogno di questi istituti, abbiamo deciso di inserire questi progetti nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2017-2019. Negli ultimi anni ci siamo impegnati molto nel settore dell’efficientamento energetico degli istituti scolastici, molti dei quali obsoleti e bisognosi di interventi radicali. Siamo fiduciosi in merito all’accoglimento dei progetti che abbiamo presentato. Si tratta di lavori che porterebbero le nostre scuole ad un livello moderno di efficienza energetica, consentendoci anche un notevole risparmio per le casse comunali. Ci tengo a ringraziare gli uffici comunali che hanno lavorato per la partecipazione ai bandi di finanziamento».