Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 17 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 542
MODICA - 02/12/2017
Attualità - Luci e ombre sulla differenziata

Rifiuti buttati per strada: sanzioni

La polizia locale prosegue nei controlli Foto Corrierediragusa.it

La polizia locale ha individuato due persone che avevano abbandonato, in siti diversi, materiale vario, depositato fuori dagli appositi contenitori e, comunque, sulla pubblica strada. A seguito di segnalazione della responsabile del settore Ecologia, Vincenza Di Rosa, il comandante della polizia locale, Rosario Cannizzaro, ha disposto immediati accertamenti inviando nelle due zone il Nucleo di Pronto Intervento. Dalle indagini condotte si è riusciti a risalire a coloro che avevano sostanzialmente istituito due mini discariche abusive rispettivamente in contrada Raddusa e in via Torre Cannata. Nel primo caso erano stati abbandonati cartoni, attraverso i quali si è risaliti al responsabile di un mobilificio di Modica, mentre nella seconda circostanza il responsabile di una discoteca modicana aveva abbandonato alcuni sacchi di plastica contenente materiale pubblicitario. In entrambe le situazioni, i responsabili sono stati sanzionati e diffidati ripristinare lo stato dei luoghi.

SANZIONI ANCHE A FRIGINTINI
Mercoledì mattina l´amministrazione comunale, tramite la responsabile del settore ecologia Enza Di Rosa, del Dec del servizio Dario Modica e il rappresentante della Srr Giuseppe Sammito, hanno verificato l´andamento del servizio di raccolta differenziata nella frazione di Frigintini, da qualche giorno interessata dal nuovo servizio. Gli incaricati hanno potuto constatare che si è già raggiunto un buon livello di differenziata, in particolare per quanto riguarda carta-cartone-plastica-lattine-vetro. Le note dolenti riguardano invece uno scarso conferimento di umido e soprattutto l’abbandono di rifiuti su suolo pubblico (foto). Per scongiurare un tale rischio ambientale, il comune ha da subito predisposto una massiccia azione di controllo del territorio finalizzata sia a spiegare bene all´utenza le modalità di conferimento del nuovo servizio, sia a sanzionare coloro i quali violano le norme ambientali abbandonando rifiuti su suolo pubblico.

I primi risultati in tal senso sono già arrivati visto che gli uomini della polizia locale hanno individuato, tramite i rifiuti abbandonati, i «legittimi proprietari» dell’immondizia. Adesso verranno pesantemente sanzionati. Controlli a tappeto sono previsti anche nei prossimi giorni per scongiurare sempre di più il fenomeno dell’abbandono indiscriminato di rifiuti che potrebbe accentuarsi dopo la scomparsa dei vecchi cassonetti.