Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 17 Dicembre 2017 - Aggiornato alle 22:06 - Lettori online 524
MODICA - 02/12/2017
Attualità - Il sacerdote si è spento all’età di 81 anni

Addio a Don Palacino, sacerdote salesiano

Da circa 4 mesi era ricoverato in ospedale Foto Corrierediragusa.it

Se n´è andato quasi in punta di piedi, come era nel suo carattere mite e affabile, all´età di 81 anni don Calogero Palacino, originario di Raddusa, per anni attivo a Portopalo ma modicano d´adozione, figura storica dei salesiani di Modica Alta. I funerali sono stati celebrati nella chiesa di S. Pietro, officiati dal vescovo, Mons. Antonio Staglianò. Una chiesa gremita per l´ultimo saluto a Don Palacino. Da tempo il sacerdote era stato ricoverato prima all´ospedale di Catania e poi in quello di Modica, dove in questi giorni le visite si erano susseguite senza sosta. Proprio nell´ospedale modicano aveva anche ricevuto anche la visita del vescovo della diocesi di Noto, Mons. Antonio Staglianò, che lo aveva salutato calorosamente. Salesiano, attivo, propositivo, dotato di uno humour unico, Don Palacino ha animato per anni le attività religiose e non del Istituto salesiano S. Domenico Savio di Modica Alta. Molto apprezzato dai giovani, nonostante il tratto di apparente rigidità, era molto stimato dalle famiglie che hanno visto nel religioso un punto di riferimento.

E’ stato anche parroco della chiesa di Santa Teresa a Modica Alta e, quando nel 2011 il vescovo decise di destinarlo nella sua Portopalo, ci fu una levata di scudi di tutta la comunità. Don Palacino aveva operato anche a Teta dell’Acqua, frazione di Noto, e a Quartarella dove aveva lasciato un’impronta netta del suo passaggio. Negli ultimi tempo Don Palacino aveva detto messa nella basilica della Madonna delle Grazie e nella chiesa del Santissimo Salvatore, dispensando anche le sue inimitabili e garbate battute che lo contraddistinguevano.

Di oggi la ferale notizia della sua scomparsa, che lascia un grande vuoto nella chiesa modicana e non solo. Anche il sindaco di Modica Ignazio Abbate ricorda il sacerdote con un post sulla sua pagina Facebook: "Addio Don Palacino. Modicano d´adozione, uomo di grande carisma, amato da tutti anche per i suoi modi di fare e le sue idee. Indimenticabili i tornei di calcio estivi all´oratorio dei salesiani che coinvolgevano migliaia di persone animando le estati modicane. Indimenticabili come la tunica che portava sempre e che lo faceva somigliare tanto a un nostro Don Camillo. Ci mancherà a tutti noi"...