Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:50 - Lettori online 728
MODICA - 31/10/2017
Attualità - Pungo di ferro della polizia locale

Cacche di cane in strada a Modica: 17 sanzioni

La sanzione è di 103 euro Foto Corrierediragusa.it

Mantenere pulita la città nell´ambito del rispetto per i luoghi e per la gente. Per garantire questi aspetti civici, sono stati disposti appositi controlli dal Comandante della Polizia Locale Rosario Cannizzaro, come sollecitato dal sindaco Ignazio Abbate e dall’assessore per la sicurezza del territorio Pietro Lorefice, a seguito delle ripetute segnalazioni pervenute dai cittadini riguardo agli escrementi lasciati dai cani su strade e marciapiedi, i cui proprietari incivili non hanno provveduto a pulire i luoghi. Gli agenti hanno identificato 19 proprietari di cani, elevando 17 sanzioni per la mancata raccolta delle deiezioni. Due i controlli su cani per verificare la loro microchippatura che è risultata, in questo caso, regolare.

I controlli sono stati effettuati con auto-civetta e personale in borghese, in particolare, nella Circonvallazione Ortisiana, in Zona 167 Treppiedi Sud, dove sono stati 11 i conduttori di cani che non si sono preoccupati di pulire il marciapiede dopo che il loro animale aveva defecato. Altri controlli sono stati effettuati in Corso Umberto e in Via Risorgimento, dove sono state sei le infrazioni contestate. Tutti i possessori identificati conducevano il cane al guinzaglio. La sanzione è di 103 euro.

«Un servizio di repressione doveroso – spiega l’assessore Lorefice - ma anche di sensibilizzazione verso cultura ed educazione civica. Un fenomeno, quello dell’abbandono di deiezioni canine, difficile da contrastare e che crea spesso proteste, giustificate, in ordine a problematiche sanitarie e di buon costume». Il servizio di controllo proseguirà nei prossimi giorni e interesserà anche altre zone.