Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 27 Maggio 2017 - Aggiornato alle 10:03 - Lettori online 666
MODICA - 13/03/2017
Attualità - Vertice decisivo in prefettura

Intesa tra Cas e giunta su autostrada a Zappulla

L’accordo sarà ratificato lunedì prossimo Foto Corrierediragusa.it

Sotto l’egida del prefetto Maria Carmela Librizzi Cas (consorzio autostrade siciliano) e amministrazione comunale di Modica cominciano a parlarsi. Sul tavolo il nodo dell’attraversamento del’autostrada in contrada Zappulla dove è previsto un viadotto (foto). La provinciale dovrà essere chiusa e da tempo il Cas chiede che il sindaco provveda. Ignazio Abbate ha risposto picche perché vuole due milioni di risarcimento. L’incontro tra le due parti tenutosi in prefettura è servito a trovare un accordo di massima, che dovrà essere ratificato in un protocollo formale lunedì prossimo. Il Cas provvederà al ripristino delle strade utilizzate e alla ripavimentazione immediata di strade alternative prima della chiusura della Modica – Sampieri, dove sarà costruito un cavalcavia. Il sindaco Abbate e l’assessore Pietro Lorefice hanno chiesto al Cas che vengano messe in sicurezza le arterie da utilizzare durante il periodo di chiusura della provinciale per cercare di limitare al massimo i disagi per i tanti automobilisti in transito e dei residenti della zona.

I due rappresentanti dell’amministrazione modicana hanno chiesto la ripavimentazione integrale della strada che congiunge la Modica–Sampieri da Contrada S.Filippo alla Modica–Pozzallo in contrada Aguglie perchè non vi sono strade alternative per smistare il traffico in transito da e per il mare. Un disagio notevole che imporrà l’allungamento dei tempi di percorrenza ma che almeno dovrà essere fatto in condizioni di sicurezza su una strada del tutto a norma.