Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 10:36 - Lettori online 754
ISPICA - 26/05/2017
Attualità - Il circolo "Cigno verde" impegnato da Cirica a Marina Marza

"Spiagge e fondali puliti" con Legambiente in azione

L’amministrazione comunale ha inserito la campagna nella "Settimana della legalità" Foto Corrierediragusa.it

Anche negli Iblei prende il via «Spiagge e fondali puliti». E’ la grande campagna di volontariato ambientale che Legambiente promuove ogni anno, sin dal 1995, per ripulire le coste dai cumuli di immondizia che troppo spesso le deturpano. Due gli obiettivi: da una parte, come suggerisce il nome, restituire alle nostre coste la loro naturale bellezza e, dall’altra, sensibilizzare i cittadini verso l’importanza di un corretto smaltimento dei rifiuti. Ad Ispica la a manifestazione, organizzata come di consueto dal locale Circolo del Cigno Verde, si svolgerà in collaborazione con il Comune, che l’ha anche inserita nella seconda «Settimana della legalità».

«Da uno studio condotto nel 2016 su un campione di 47 spiagge – ha denunciato il presidente di «Sikelion», Josè Bellisario – sono emersi numeri agghiaccianti, con una media di ben 714 rifiuti ogni 100 metri: bottiglie, mozziconi di sigarette, calcinacci, stoviglie usa e getta e, soprattutto, tantissima plastica la quale, è bene ricordarlo, non si dissolve mai, piuttosto si riduce in minuscoli frammenti carichi di sostanze inquinanti. In tutta Europa il marine litter costa ogni anno ben 476,8 milioni di euro. Ai nostri concittadini ed alle Istituzioni – ha concluso – chiediamo quindi un gesto concreto per aiutarci a tenere i riflettori accesi sulla salute delle nostre spiagge, nella consapevolezza che questo farà bene anche alla nostra salute e, perché no, alla nostra economia».