Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 23 Novembre 2017 - Aggiornato alle 20:23 - Lettori online 564
ISPICA - 12/02/2017
Attualità - Presa di posizione del circolo Sikelion di Legambiente

Marina Marza, continua erosione al viale Kennedy

Dubbi consistenti sulla effettiva efficacia dei pennelli a mare realizzati Foto Corrierediragusa.it

I crolli e l’erosione continuano lungo la spiaggia di S. Maria del Focallo. Al viale Kennedy è bene visibile l’effetto delle recenti piogge e mareggiate e i residenti cominciano a domandarsi sull’effettiva efficacia del progetto di ripascimento nella zona di Ciriga.

«Il fatto che tra i pennelli siano ricomparsi dei fazzoletti di sabbia ancor prima del trasporto di essa dai siti di prelievo – dice il presidente di Sikelion, José Bellisario – più che a festeggiare la precoce «riuscita» dell’impresa, induce a domandarsi da dove provenga questo materiale. Noi di Legambiente, in particolare, ci chiediamo se esso non sia sottratto alle spiagge più a valle (come appunto quella del Viale Kennedy), con l’effetto quindi di spostare il problema, anziché risolverlo. Sulla sostenibilità ambientale dell’attuale progetto di ripascimento i Circoli iblei di Legambiente nutrono da tempo forti riserve, al punto da chiedere alla magistratura di vederci chiaro. I cittadini hanno tuttavia il diritto che i loro bisogni vengano ascoltati, prima che dai giudici, dai propri Amministratori democraticamente eletti: ai vari livelli, sta a costoro –ha concluso Bellisario– il dovere di intervenire subito per evitare che, un giorno o l’altro, ci si ritrovi a piangere non solo la perdita di colture e abitazioni, ma anche quella di vite umane».