Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 0:31 - Lettori online 493
COMISO - 21/06/2017
Attualità - I tecnici sono al lavoro per risolvere il problema

Nuovo pozzo contro acqua con salmonella

Neanche le quantità di cloro in eccesso ha risolto la vicenda Foto Corrierediragusa.it

Nella frazione casmenea di Pedalino non ci sono mai stati problemi di approvigionamento idrico o di acqua inquinata, mentre a Comiso è tutta un´altra storia e serve addirittura un nuovo pozzo. L’amministrazione comunale è alle prese con il problema da oltre un mese, con il sindaco Filippo Spataro costretto ad emanare l’ordinanza di divieto dell’acqua proveniente dalla conduttura comunale per usi idrici. L’ordinanza, come accennato, non ha mai interessato Pedalino, dove l’acqua è sempre stata potabile. La situazione è diversa in città, dove il sindaco si è affrettato a precisare che i valori delle analisi sono nella norma, ma che tuttavia non inducono alla revoca dell´ordinanza sindacale. Il problema, come spiegato in consiglio comunale, si concentra all’uscita dell’acqua dal pozzo di approvvigionamento idrico, dove permangono tracce di salmonella.

Neanche le quantità di cloro in eccesso ha risolto il problema, per cui bisognerà subito trovare un´altra fonte di approvigionamento. E’ stato già individuato un nuovo pozzo, ma i tecnici dovranno stabilire se la portata di acqua è sufficiente, e, soprattutto, se possiede i requisiti di pressione richiesta per l’immissione dell´acqua nella rete idrica. Inoltre bisognerà verificare se il pozzo attinge alla stessa falda con tracce di salmonella, perchè ovviamente sarebbe tutto inutile. Il sindaco ha dunque invitato ad avere pazienza e mantiene in vigore l’ordinanza per precauzione garantendo che nelle case l’acqua arriva pulita per l´igiene personale, ma non per l´uso potabile.