Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 18 Novembre 2017 - Aggiornato alle 15:06 - Lettori online 986
COMISO - 05/03/2017
Attualità - Dimora dei conti Naselli d’Aragona, signori di Comiso e feudatari di Aragona

Vendesi Castello Aragonese: il sindaco cerca fondi

L’amministrazione intende muoversi coinvolgendo altri enti e intende partecipare a bandi Foto Corrierediragusa.it

Il Castello Aragonese (foto) è in vendita. Il proprietario, Giuseppe Nifosì, ha deciso di mettere l’immobile sul mercato. Si tratta di un bene di interesse storico e architettonico di pregio, dimora dei conti Naselli d’Aragona, signori di Comiso e feudatari di Aragona e fondatori della cittadina omonima. Il castello, fin dagli anni Trenta del secolo scorso, è stato dichiarato «monumento nazionale».

Il castello dovrebbe essere acquisito da un ente pubblico ma il comune non ha i fondi necessari per l’acquisto. L’amministrazione intende muoversi coinvolgendo altri enti e intende partecipare a bandi che possono garantire risorse finalizzate all’acquisto ed alla gestione. Numerosi esponenti del mondo culturale, professionisti ed imprenditori hanno ddal loco canto lanciato un appello per l’acquisto dell’immobile. Tra questi la scrittrice e grecista Eva Cantarella, i docenti universitari Giombattista Amenta, Gian Biagio Conte, Paolo Barresi, Emanuele Brienza, Anna Sereni, Biagio Guccione, Daniela Patti, Salvatore Riolo, Francesco Tiradritti e Nunzio Zago. Ci sono poi alcuni docenti liceali Michele Blandino, Marco Formisano, Antonio Paludi e Sofia Portuese, professionisti, come l’architetto Biagio Catalano e lo storico Francesco Ereddia, artisti come il pittore Salvo Barone e lo scultore Luigi Garofalo.