Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 30 Agosto 2014 - Aggiornato alle 1:31 - Lettori online 440
Dove sei: Prima pagina > Attualità > Ragusa > Contrade dimenticate? Cosentini e Occhipinti replicano


Attualità
RAGUSA - 01/08/2010
Ragusa: la protesta sostenuta dal Partito Democratico

Contrade dimenticate? Cosentini e Occhipinti replicano

Centinaia di famiglie chiedono servizi e maggiore sicurezza. Finora hanno ottenuto soltanto promesse Foto Corrierediragusa.it

Marina di Ragusa non è solo quella del porto turistico, dei ristoranti e dei locali alla moda, del lungomare Andrea Doria. C’è una Marina che protesta, che chiede servizi, che si sente trascurata. Un centinaio di residenti aderenti al comitato intercontrade ha manifestato platealmente il suo disagio con un sit alla rotatoria di gatto Corvino.

I residenti di Cerasella, Principe, Villaggio 200, Fontana Nova, Mangiabove, Gatto Corvino, S.Maria delgi Angeli puntano il dito sull’amministrazione comunale e provinciale per le inadempienze in fatto di servizi; a cominciare dalla mancanza di fognatura, illuminazione pubblica, servizio raccolta rifiuti e rete idrica. A guidare la protesta il capogruppo Pd a palazzo dell’Aquila Peppe Calabrese (nella foto): «Il comitato propone una protesta fiscale non pagando i tributi comunali. Abbiamo protestato in modo civile e chiederemo agli amministratori un incontro. I residenti sono pronti a scendere di nuovo per strada se non dovessero arrivare risposte».

Tante le richieste del comitato per migliorare le condizioni di vita di chi ha una casa nelle contrade attraversate dalla Ragusa-mare. Innanzitutto, è stato ricordato che queste zone adesso sono inserite a pieno titolo nel Piano regolatore, ma restano senza acqua potabile, fognature e senza tutti i servizi di base, compresa la manutenzione ordinaria delle aree, che funziona, denuncia Calabrese, «solo a chiamata o per raccomandazione».

Oltre a questi problemi, ci sono quelli della sicurezza: per questo continuano a invocare maggiore attenzione da parte delle forze dell´ordine. E poi ci sono le richieste alla Provincia, perché metta in sicurezza l´accesso alle contrade, adesso a costante rischio incidenti.

LA REPLICA DEL VICE SINDACO COSENTINI E DELL´ASSESSORE AL RAMO OCCHIPINTI
Il vicesindaco Giovanni Cosentini e l’assessore al ramo Salvatore Occhipinti respingono le accuse al mittente e dichiarano: "Rigettiamo le accuse di scarsa attenzione che ci sono state rivolte per le problematiche rappresentate dal comitato intercontrade. Siamo attenti e sensibili alle richieste che vengono avanzate cercando di dare risposte adeguate per la parte che ci compete, in base ai programmi stabiliti ed alle priorità dettate dalle risorse economiche disponibili.

Siamo impegnati, a seguito dell’ approvazione dei piani di recupero, che questa amministrazione ha definito dopo troppi anni di attesa, a realizzare il programma di interventi per l’esecuzione delle opere di urbanizzazione in tutto il territorio comunale, cominciando prioritariamente dalle contrade dove vi è maggiore incidenza di residenze, come Cisternazzi, Puntarazzi, Bruscè. Abbiamo potuto appurare la praticabilità di realizzare una rotatoria all’ingresso di Marina (nei pressi del ristorante l’Abbuffata), attraverso una sperimentazione, e conseguentemente di soddisfare la richiesta di mettere in sicurezza il tratto stradale da Gatto Corbino fino all’ingresso di Marina attraverso uno spartitraffico: attendiamo solo di tornare in conferenza di servizi per definire l’intervento. Sul fronte della fornitura idrica saremo in grado di realizzare la cisterna e la conduttura da Villa Criscione fino all’entrata di Marina non appena saranno completati gli adempimenti tecnici con l’ente Consorzio di Bonifica.

Già adesso, come programmato da settimane e come era a conoscenza del comitato, sono in corso i lavori di scavo per l’installazione dei pali dell’ illuminazione richiesti a Gatto Corbino. Vogliamo - concludono Cosentini e Occhipinti - rassicurare i cittadini sulla piena disponibilità dell’amministrazione comunale ad affrontare le tematiche sollevate, ricercando soluzioni appropriate".


consiglia questa news sulla ricerca di Google.