Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 960
VITTORIA - 28/06/2010
Agenda - Vittoria: il tradizionale appuntamento dei vittoriesi

Vittoria: 28ma EstatEmaia, padiglioni gremiti

La campionaria che tradizionalmente segna il passaggio alla stagione estiva e che si conclude con la Fiera di San Giovanni Foto Corrierediragusa.it

I padiglioni gremiti di gente hanno accompagnato la cerimonia del taglio del nastro della 28ma edizione di EstatEmaia. «Una cerimonia diversa dal solito – ha commentato il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia -, e che abbiamo scelto di fare tra la gente; un momento meno istituzionale e più festoso seguito da centinaia di giovani e di famiglie. Chiudiamo la stagione invernale e primaverile che ha portato successi ed apprezzamento anche all’estero: attendiamo la Fiera di San Giovanni che segnerà ufficialmente questo passaggio». Poche la parole pronunciate dalle autorità che hanno preferito lasciare spazio alla ormai tradizionale esibizione delle scuole di ballo cittadine che hanno aperto la rassegna dedicata alla danza ed alla musica.

Luigi D’Amato, presidente del Consiglio comunale di Vittoria ha voluto portare il suo saluto sottolineando il carattere festoso della cerimonia: il nastro tricolore, sorretto da decine di palloncini è stato tagliato in tre parti dal sindaco Nicosia, dal presidente Amato e dal direttore di FieraEmaia, Angelo Fraschilla.

«Anche per questa edizione ci sono delle novità: dopo l’ammodernamento del padiglione B, abbiamo provveduto ad installare i climatizzatori nel padiglione A. Mi preme sottolineare con grande piacere – ha detto Fraschilla - la massiccia partecipazione della gente e l’apprezzamento degli espositori, evidenze che premiano gli sforzi che questa azienda compie. Continuiamo a progettare ed a programmare insieme alle associazioni che rappresentano il tessuto produttivo. Fiera Emaia vuole attestarsi come punti di riferimento per la Regione».