Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:05 - Lettori online 1296
VITTORIA - 04/11/2007
Agenda - Vittoria - La tradizionale campionaria d’autunno

Il Vescovo Urso inaugura
la 41ma Emaia novembrina

Il sindaco Nicosia: "Sul ticket non si torna indietro" Foto Corrierediragusa.it

E’ toccato al vescovo Paolo Urso tagliare il nastro inaugurale della 41. Emaia di novembre (nella foto), con tirata d’orecchie che fa male: "Ci sono situazioni che non ci possono vedere disuniti. La politica diventa di basso profilo quando alimenta situazioni negative per il suo territorio".

Accanto a mons. Urso, il sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia, il presidente del Consiglio comunale Luigi D’Amato, l’assessore provinciale allo Sviluppo Economico Enzo Cavallo. "Con la 41° edizione della fiera d’autunno chiudiamo simbolicamente con il passato che non vogliamo né rimuovere né rinnegare - dichiara il presidente della Fiera Emaia Salvatore Di Falco- adesso è tempo di guardare al futuro nell’interesse dell’azienda e soprattutto del suo territorio.

Crediamo infatti che l’Emaia possa essere uno degli strumenti privilegiati per la crescita economica locale ed extraterritoriale. Per questo deve dotarsi di caratteri provinciali senza avere intenti colonizzatori, vuole mettere la sua esperienza e la sua competenza organizzativa, logistica e gestionale a supporto delle altre realtà fieristiche".

Condivisione di opinione da parte dell’assessore provinciale allo Sviluppo Economico Enzo Cavallo. "L’uscita dalla sua dimensione municipalistica- dice Cavallo- qualificherà ulteriormente l’Emaia. E’ un dibattito peraltro in corso nell’ambito del consiglio provinciale nella prospettiva che la privatizzazione coincida con una presenza incisiva della Provincia.

Non vogliamo essere solo l’ente che eroga il contributo, il ruolo della Provincia dovrà essere centrale nei momenti organizzativi della pianificazione aziendale e sul piano dei futuri investimenti. Confermo la mia disponibilità ad un dialogo serrato e concreto perché questi sono ragionamenti che ci convincono. Inoltre daremo al territorio, ai suoi imprenditori prova visibile di quel modello di aggregazione che cerchiamo di promuovere come strategia di sviluppo economico".

Sul ticket, il sindaco Nicosia non intende tornare indietro: "Non ci saranno dietro front. Del resto l’Emaia rappresentava un’anomalia rispetto a tutte le altre realtà fieristiche anche di minor interesse in cui il biglietto è una realtà consolidata. Il ticket servirà ad avere dati statistici certi sull’affluenza per registrare oggettivamente il gradimento del pubblico e, come più volte ribadito dalla stessa presidenza Emaia, i proventi serviranno all’ottimizzazione del servizio".