Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 918
VITTORIA - 17/04/2009
Agenda - Vittoria: in occasione della festa parrocchiale della Resurrezione

Claudia Koll a Vittoria per testimoniare la sua fede

E’ stata invitata da don Pippo Iacono in piazza Libero Grasso stasera alle 21 Foto Corrierediragusa.it

Claudia Colacione, in arte Claudia Koll (nella foto), la 44enne attrice romana che ha abbracciato la fede cattolica dopo essere diventata famosa in un film di Tinto Brass, sarà a Vittoria stasera in occasione della festa parrocchiale della chiesa della Resurrezione, parroco don Pippo Iacono. Grazie all’interessamento dell’assessore al Turismo Luciano D’Amico.

L’attrice avrà modo di manifestare la sua testimonianza di fede in piazza Libero Grassi alle ore 21. Claudia Koll negli ultimi anni ha cambiato genere artistico, ha intrapreso il percorso della fede ed è diventata un punto di riferimento certo e autorevole nell’attività della solidarietà e del sostegno umanitario a ceti sociali disagiati e bisognosi di carità e affetto.

Claudia Koll non ha lasciato la professione di attrice, ha solo cambiato radicalmente il genere artistico facendosi apprezzare in fiction televisive e nel film tv Maria Goretti. Secondo testimonianze della stessa attrice, negli ultimi anni della sua vita alcune situazioni personali l’hanno avvicinata alla fede cattolica. La conversione ha avuto inizio quando, durante una meditazione ha deciso di cambiare radicalmente il suo modo di vita per dedicarsi al volontariato e all’apostolato.

Don Pippo Iacono, parroco della parrocchia Resurrezione l’ha voluta come testimone del reale avvicinamento alla fede cattolica. E Claudia ha accettato di buon grado grazie anche all’interessamento dell’assessore al Turismo Luciano D’Amico, lo stesso che portato a Vittoria grandi personaggi del jazz mondiale per il tramite del talento vittoriese Francesco Cafiso.