Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 950
SCICLI - 11/12/2009
Agenda - Scicli: il 26enne ragusano morto a Roma il 26 febbraio 2005 a causa di un incidente stradale

Scicli: consegna borsa di studio Dario Campo

La famiglia Campo ha deciso di consegnare la borsa di studio a due studentesse, anzicchè una, diplomate alla Ragioneria, entrambe sciclitane
Foto CorrierediRagusa.it

Consegnata nella biblioteca comunale di Scicli la borsa di studio intitolata a Dario Campo, il 26enne ragusano morto a Roma il 26 febbraio 2005 a causa di un incidente stradale.

Alla famiglia Campo, Ina , Salvatore e la figlia Manuela il compito di selezionare un lotto di 14 studenti segnalati dai Presidi dell´ Istituto Magistrale, Liceo Scientifico, Classico, Ragioneria(ultimi tre inidirizzi fanno parte del "Quintino Cataudella") e Agraria secondo i criteri previsti dal regolamento: reddito basso e diplomati con buon profitto.

La famiglia Campo ha deciso di consegnare la borsa di studio a due studentesse, anzicchè una, diplomate alla Ragioneria, entrambe sciclitane: Selenia Alescio che ha presentato l´iscrizione, entrambe all´ateneo catanese, al corso di laurea in giurisprudenza e Valentina Ventura iscritta in economia e commercio.

La borsa di studio, del valore di 500euro ognuna, contribuirà alle spese di iscrizione e frequenza universitaria.

Il messaggio che si vuol dare con la consegna di tale "dono" è che Dario è vivo tra di noi, non è mai stato abbandonato; la famiglia Campo vuole anche dare speranza e motivazione ai giovani che intendono proseguire la carriera universitaria.

La famiglia Campo ha inoltre donato, a tre anni dalla morte del figlio, alla biblioteca comunale di Scicli, circa 600 libri di diritto e romanzi appartenuti a Dario.

Durante la serata si è parlato della figura di Dario, di studente, di figlio, del suo amore per lo sport, giocava a tamburelli e si è aggiudicato 50 trofei circa; suo caro amico di gioco era Emiliano Ottaviano, lo sciclitano deceduto a soli 34 anni lo scorso anno.

Dario amava anche gli amici, molti dei quali di Scicli, città tanta amata e frequentata da lui.

Il pittore e scrittore Franco Cilia è intervenuto sul tema "I giovani ...tra speranze e delusioni", sono poi seguiti gli interventi del Sindaco di Scicli Giovanni Venticinque, del Presidente della provincia regionale di Ragusa Franco Antoci i quali hanno negli anni contribuito alla realizzazione con altri enti, privati e associazioni di campagne di sensibilizazione alla sicurezza stradale.

L´ assessore ai beni culturali del comune di Scicli Vincenzo Giannone ha poi dato la piena disponibilità alla famiglia Campo per l´organizzazione di iniziative volte al rispetto del codice della strada da promuovere nelle scuole, nelle piazze. Proposta sostenuta anche dal Preside dell´ Istituto "Quintino Cataudella" Enzo Giannone, la scuola dove si sono diplomate le due alunne a cui è stata consegnata la borsa di studio.

L´ assessore alla viabilità Vincenzo Iurato, amico di Dario ha consegnato nelle mani dei genitori la medaglietta che aveva vinto durante una competizione di tamburelli in spiaggia a Cava d´ Aliga con Dario.

Salvatore Campo ha voluto ringraziare tutte le istituzioni, gli amici del figlio e tutti coloro che sono sttai accanto a loro durante e dopo la tragedia.

La famiglia Campo in occasione del 5^ anniversario dalla morte di Dario organizzeranno a Scicli la "Giornata cittadina dei giovani" con momenti di confronto sui temi d´attualità.

(Nella foto il sindaco Giovanni Venticinque e la giornalista Viviana Sammito)