Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1235
RAGUSA - 02/01/2013
Agenda - Per il rinnovo della Camera e del Senato della Repubblica

Voto in Italia per residenti estero. Opzione scade giovedì

Necessario utilizzare il modello reperibile sul sito del Ministero dell’Interno che dovrà pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza

Una circolare della Prefettura di Ragusa, diramata a tutti i comuni della provincia, ha reso note le operazioni elettorali in occasione delle consultazioni per il rinnovo della Camera e del Senato della Repubblica di domenica 24 e lunedì 25 febbraio 2013.

Le disposizioni prevedono che gli elettori italiani residenti fuori dal territorio nazionale possono optare per il voto in Italia in favore di candidati della circoscrizione nella quale è ricompreso il comune d’iscrizione nelle liste elettorali. L’opzione è valida solo per una consultazione elettorale. Conseguentemente la scelta di votare in Italia eventualmente espressa in occasioni di precedenti consultazioni ha esaurito ogni efficacia.
Tale diritto, ove non sia stato esercitato nell’anno 2012 con espresso riferimento alle prossime elezioni politiche, può essere esercitato entro il decimo giorno successivo all’indizione delle elezioni, cioè entro giovedì 3 gennaio 2013, anche utilizzando il modello reperibile sul sito del Ministero dell’Interno (www.interno.it) che dovrà pervenire all’Ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza, per posta o mediante consegna a mano entro il suddetto termine.

Qualora l’opzione venga inviata per posta, l’elettore ha l’onere di accertare la ricezione, da parte dell’ufficio consolare, entro il termine prescritto. L’opzione può essere revocata con le medesime modalità ed entro gli stessi termini previsti per il suo esercizio.