Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 729
RAGUSA - 31/08/2010
Agenda - Ragusa: la prestigiosa rockstar il 4 settembre in piazza Libertà

Ragusani nel mondo: Amii Stewart guest star della kermesse

Inconfondibile voce, è stata apprezzata anche come ballerina, coreografa ed attrice Foto Corrierediragusa.it

Tra il cast artistico della 16ma edizione del premio «Ragusani nel Mondo» ci sarà il 4 settembre in piazza Libertà anche la superba voce di Amii Stewart (nella foto con il presidente della provincia Franco Antoci), una delle più grandi interpreti nel panorama musicale internazionale. Nata a Washington ma italianizzata da anni, la grande interprete di «Knock On Wood» (disco d’oro 1977) continua ad incantare il suo pubblico con un vastissimo repertorio, eseguibile con più formazioni. Accompagnata da una sezione ritmica, Amii riesce a spaziare dai classici napoletani a tutta la musica disco anni ‘70-’80, dal jazz ai gospel alle musiche dei grandi compositori come Ennio Morricone. Amii Stewart è stata ricevuta dal presidente della provincia Franco Antoci, che le ha donato un mazzo di fiori, e dal sindaco di Ragusa Nello Dipasquale.

Inconfondibile voce, è stata apprezzata anche come ballerina, coreografa ed attrice. La collaborazione con l’Italia si rafforza quando, nel 1983, partecipa al Festival di Sanremo con la canzone «Working Late Tonight». Nel 1992 decide di diventare produttrice e pubblica «Magic», album in cui spiccano le sue doti vocali. Ha duettato con Dee Dee Bridgewater, Gilbert Becaud, Randy Crawford, Gianni Morandi, storico è il duetto in «Grazie Perché». Nel 1986 ha collaborato con Giorgio Moroder ed Ennio Morricone, con il quale ha inciso la colonna sonora del film «Secrets of the Sahara».

Recentemente ha trionfato nel musical «Jesus Christ Superstar», nel ruolo di Maria Maddalena. La famosa cantante sarà dunque a Ragusa per esibirsi, assieme all’orchestra di Peppe Arezzo, all’interno di quel grande abbraccio in onore dei ragusani sparsi nel globo, celebrati il prossimo 4 settembre con una serata davvero speciale.

OLTRE 2MILA POSTI A SEDERE PER RAGUSANI NEL MONDO
E’ a pieno regime la macchina organizzativa della sedicesima edizione del premio «Ragusani nel mondo» in programma il 4 settembre prossimo alle ore 21 in piazza Libertà a Ragusa. L’organizzazione, come sempre, cerca la perfezione. Saranno numerosi anche quest’anno gli eventi collaterali oltre alle tante sorprese che riserverà la manifestazione e che saranno rese note nel corso della conferenza stampa di presentazione in programma nei prossimi giorni.

Un grande appuntamento, dunque, per celebrare la ragusanità a 360°. E naturalmente lo si farà abbracciando ancora una volta la città di Ragusa attraverso i ragusani sparsi in tutto il mondo. Anche per questo motivo in piazza Libertà ci saranno più di 2000 sedie per consentire la massima fruizione del premio.

«E’ una scelta positiva che abbiamo già sperimentato lo scorso anno – commenta Sebastiano D’Angelo, direttore dell’Associazione Ragusani nel Mondo – e che abbiamo riconfermato per questa edizione, in modo da consentire la libera fruizione della manifestazione da parte della cittadinanza. Alcuni settori saranno riservati all’Associazione e alle autorità ma per il resto sono i ragusani che vogliamo in piazza, con noi, in questa celebrazione collettiva del premio».

Un premio che si realizza, tassello dopo tassello, grazie ai patrocini degli enti pubblico ma anche grazie, e si potrebbe dire soprattutto, agli sponsor privati, aziende del territorio che credono moltissimo in questo evento ormai vera e propria punta di diamante. I partner pubblici sono la Provincia, il Comune di Ragusa, la Camera di Commercio. Main sponsor sono Infrastrutture srl, Banco di Sicilia-Unicred Group, Poggio del Sole, Di Meglio, Reale Mutua Agenzia Ragusa. Ci sono infine altre 32 aziende che sponsorizzano il premio. «Un ringraziamento particolare a tutti, in particolare ai privati – conclude D’Angelo – che con amore continuano a seguire il premio e a starci accanto, sostenendoci».

Il premio torna ad omaggiare Arturo Di Modica, il famoso scultore di origine vittoriese che ha realizzato il famoso Toro posizionato dinnanzi Wall Street, luogo simbolo dell’economia mondiale nella Grande Mela. Di Modica, già premiato nell’edizione del 2000, sarà ospite speciale nella serata del 4 settembre prossimo in piazza Libertà a Ragusa per raccontare l’iniziativa che sta portando avanti con la consegna di altri due «»Charging Bull», altri due «tori che caricano», con la volontà di costituire un «legame di pace» tra i Paesi più potenti del mondo. Dopo aver regalato la poderosa scultura di tre tonnellate alla città di New York nel 1989, installata come detto dinanzi al tempio della grane finanza in piena notte e di nascosto, divenendo uno dei monumenti più fotografati, Di Modica ha realizzato un toro in bronzo, simile a quello sistemato in America, ma questa volta installato a maggio scorso a Shangai, proprio dinnanzi la sede della borsa della metropoli cinese. E una terza scultura è in preparazione per Mosca, suggerita dall’istinto dell’artista vittoriese di creare un «legame di pace« fra le tre nazioni più potenti del mondo, una sorta di immaginario triangolo che unisce tutti i popoli.

IL RITORNO DELL´ARTISTA PEPPE AREZZO
Un gradito ritorno per il premio «Ragusani nel Mondo». Per l’edizione 2010 si registra infatti il ritorno, tra il cast artistico, del maestro Peppe Arezzo che sarà, assieme alla sua speciale orchestra, la colonna sonora della manifestazione di giorno 4 settembre in piazza Libertà a Ragusa. Arezzo, che ha seguito consecutivamente ben quattro edizioni del premio a cavallo del 2000, torna con la sua orchestra nata nel 1997 in occasione del 70° anniversario della Provincia di Ragusa. Da quel momento in poi è stata un riferimento per molti musicisti della nostra terra e oltre. Numerosissime le collaborazioni con artisti di fama nazionale e internazionale. Tutti i musicisti vengono selezionati personalmente dal maestro Arezzo, che è anche autore di tutti gli arrangiamenti.

Da due anni gli artisti del Festival della Nuova Canzone Siciliana vengono accompagnati stabilmente dalla Peppe Arezzo Orchestra. La caratteristica di questa orchestra è quella di potere eseguire qualsiasi tipo di repertorio, grazie alla professionalità, esperienza e preparazione dei musicisti che ne fanno parte. La sua collaborazione di quest’anno con il premio «Ragusani nel Mondo» offrirà non solo un arricchimento artistico maggiore ma anche la presenza di personaggi importanti del mondo della musica e dello spettacolo che saranno resi noti nel corso della conferenza stampa convocata per il primo settembre alle ore 10,45 a Poggio del Sole, sulla Ragusa-mare. Arezzo si è diplomato in pianoforte principale nel 1992 presso il Conservatorio «Santa Cecilia» di Roma. Poi ha partecipato a numerose masterclass e a varie specializzazioni all’estero.

Ha effettuato concerti negli Stati Uniti, in Olanda, Francia, Belgio, Portogallo, Croazia e nelle principali città italiane come solista e in diverse formazioni. Ha scritto numerose musiche originali per teatro per conto di compagnie italiane ed estere. Ha anche fondato e diretto l’Orchestra Stabile Città di Ragusa. Nel 2001 per il Giubileo delle famiglie si è esibito a Roma in piazza Vaticano davanti al papa. Ha suonato con artisti di fama del calibro di Ron, Ornella Vanoni, Manuela Villa, Tymothy Martin, Larry Ray, Alex Britti, Alexia, Mario Venuti, Mario Biondi, Jenny B, Paolo Mengoli, Paolo Belli, Giusy Ferreri, Amedeo Minghi e tanti altri. È direttore artistico e dirige l’orchestra del Festival della Nuova Canzone Siciliana giunto alla XI° edizione.