Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1218
POZZALLO - 07/01/2010
Agenda - Pozzallo: iniziativa del Club Unesco

Pozzallo: una "3 giorni" per ricordare La Pira

La città rievoca l’opera meritoria per la pace del suo figlio più illustre

Il Club Unesco di Pozzallo organizza una «tre giorni» per ricordare la figura del grande statista Giorgio La Pira. Da oggi fino a sabato, la città di Pozzallo rievoca, nell’anniversario della sua nascita (datata 9 gennaio 1904), l’opera meritoria per la pace del suo figlio più illustre. Integrazione razziale ed integrazione religiosa saranno i temi trattati. L’iniziativa, dal titolo «Abbattere i muri e costruire i ponti», è patrocinata dal Comune di Pozzallo e dalla Provincia regionale di Ragusa.

Il programma prevede, oggi alle 18, presso la chiesa Madre, una celebrazione dove sarà presente anche il vescovo di Noto, Mons. Antonio Staglianò. A seguire, la visita nella casa natale di La Pira e la recita di una preghiera per la pace. L’8 gennaio, alle 10, nello Spazio culturale «Meno Assenza» è in programma un incontro con gli studenti, alla presenza, tra gli altri, del dirigente scolastico dell’istituto d’istruzione superiore «Giorgio La Pira», di Pozzallo, Attilio Sigona, del rabbino capo della comunità ebraica di Firenze, Rav Joseph Levi, di Izzedin Elzir, imam di Firenze e di Aldo Tarquini, già postulatore della causa di beatificazione di Giorgio La Pira. Seguirà alle 18, sempre nello Spazio culturale ’Meno Assenza’, un incontro sul tema "Giorgio La Pira, uno dei padri della Costituzione». L’ultima giornata, il 9 gennaio, sarà dedicata al tema: «Abbattere i muri e costruire i ponti».