Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 916
MODICA - 24/02/2009
Agenda - Modica: fervono i preparativi per Chocobarocco 2009

Cioccolato mania: Modica la dolce si scopre pure barocca

L’evento sarà organizzato dal consorzio Fine Chocolate Organization
Foto CorrierediRagusa.it

Tutti d’accordo, Chocobarocco si farà. La manifestazione si tiene da giovedì 30 aprile a domenica 3 maggio e sarà organizzata dal consorzio Fine Chocolate Organization. L’accordo è stato sottoscritto dal segretario generale dell’associazione Filippo Pinelli con il sindaco Antonello Buscema. L’amministrazione fornirà solo il supporto logistico mentre i costi saranno a carico degli sponsor, del consorzio artigiano e di due soggetti istituzionali come la provincia regionale e la Camera di Commercio.

Il consorzio artigiano con il suo presidente Tonino Spinello ha condiviso il progetto ed anche l’Ascom , dopo una serie di perplessità, ha dato il suo assenso al progetto presentato dalla Fine Chocolate anche se ancora l’associazione dei commercianti dovrà definire il suo ruolo all’interno della manifestazione. Chocobarocco chiude ufficialmente la stagione di Eurochocolate che aveva tagliato ormai il quarto anno di vita.

«Vogliano dare un taglio di eleganza e di cultura all’appuntamento modicano – dice Filippo Pinelli – Vogliamo valorizzare il cioccolato modicano nel contesto di un incontro che si terrà nell’occasione tra i migliori artigiani e cioccolattieri italiani. Il migliore cioccolato italiano sarà al centro dell’attenzione ed attorno a questo organizzeremo convegni, mostre, corsi di formazione e coinvolgeremo le scuole». Franco Ruta, vicepresidente della Fine Chocolate, è stato tra coloro che hanno premuto per invertire la rotta degli ultimi anni. « Puntiamo – dice - a sviluppare una cultura del cioccolato in un contesto storico ed architettonico di qualità». Un gruppo di lavoro dove sono rappresentate le associazioni di categoria e le organizzazioni del territorio elaborerà nel concreto il programma della tre giorni del cioccolato.

(Nella foto in alto da sx Spinello, Valentini, Pinelli e Ruta)