Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 628
MODICA - 26/11/2008
Agenda - Modica - La città omaggia il film girato in loco da Luigi Zampa nel 48

"Anni difficili" ritorna a casa,
il film nella versione restaurata

La proiezione per una settimana intera al teatro Garibaldi
Foto CorrierediRagusa.it

«Anni difficili» torna a casa. IL film di Luigi Zampa nella sua versione restaurata è stato presentato ufficialmente all’ultimo festival del cinema di Venezia e sarà proiettato nel corso di un’intera settimana al teatro Garibaldi. Sarà l’occasione per le giovani generazioni di apprezzare una pellicola che è entrata a far parte del cinema italiano e che ha dato il via in qualche modo al cinema neorealista. «Anni Difficili» fu girato in città nel 1948 con Ave Ninchi, Umberto Spadaro ed i giovanissimi Delia Scala e Massimo Girotti; Zampa aveva tratto la trama dal romanzo « Il vecchio con gli stivali» di Vitaliano Brancati che a Modica aveva vissuto e studiato per qualche anno.

La versione restaurata del film è attualmente in programmazione al Torino FilmFest e l’appuntamento modicano è molto atteso tra cinefili e non in quanto, come ha sottolineato Antonello Buscema in sede di conferenza stampa « rappresenta il trait d’unìon tra le vecchie e giovani generazioni». La settimana si aprirà domenica al palazzo della Cultura con l’inaugurazione della mostra fotografica e dei documentari dedicati al film; Emilio Cicciarella e Franco Ruta sono i curatori.

Il 4 dicembre alle 18 al teatro Garibaldi il critico Tatti Sanguineti parlerà su «Anni difficili, testimone della storia del costume del paese»; venerdì 5 si terrà un dibattito sul cinema italiano del dopoguerra con Fernando Gioviale e Sebastiano Gesù. Sabato 6 alle 10 Carlo Freccero, già direttore di Rai2, parlerà agli studenti degli istituti superiori su « Il futuro della Tv in Italia tra innovazione e valore del messaggio».

In serata la prima proiezione della pellicola restaurata con la presenza di Anna Proclemer e Antonia Brancati. Domenica il via per tutta la settimana alla proiezione del film; nella mattinata per le scuole e alle 19 per il pubblico con un biglietto di 2 euro. « Vogliamo sottolineare l’operazione culturale di questa iniziativa – ha detto il sindaco – E’ il recupero della memoria attraverso una pellicola che è rimasta nel cuore della città. Voglio anche evidenziare la partecipazione al progetto di numerosi sponsor che hanno reso possibile tutta la manifestazione».

(In alto una foto di scena rarissima del film "Anni difficili", tratta da un libro del 1949 della collezione privata di Nino Maltese)