Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 804
MODICA - 04/01/2014
Agenda - Ideale epilogo delle festività

Notte bianca a Modica la vigilia dell´Epifania: countdown!

Nel centro storico ci si ritroverà per la passeggiata serale e notturna tra spettacoli, concerti, animazione, artisti di strada e non solo Foto Corrierediragusa.it

Conto alla rovescia ormai avanzato per la «Notte Bianca» di Modica che si svolgerà domenica sera, 5 gennaio, vigilia dell’Epifania. Nel centro storico ci si ritroverà per la passeggiata serale e notturna tra spettacoli, concerti, animazione, artisti di strada e l’apertura speciale della mostra «Gli arnesi di una volta». L’iniziativa fa parte del programma della manifestazione «A Natale pago io» promossa dalla Pro Loco di Modica in collaborazione con i commercianti del centro storico e con il Comune modicano. Per l’occasione, a partire dalle 20,30, ci sarà una diretta televisiva speciale a livello regionale su Videoregione, sul canale 16 del digitale terrestre. Una delle chicche dell’evento saranno i «Trampolieri Musicali»: tra trombe, tromboni, grancassa e rullante, la coinvolgente musica della street band più alta del mondo si diffonderà lungo il centro storico grazie ad uno spettacolo itinerante. Modica sarà animata dagli artisti di strada, dalle sfilate del Club 500 e da quella di carretti e carrozze che tanto successo ha già ottenuto per ChocoModica. Numerosi i gruppi musicali del territorio che si esibiranno e a cui si è puntato per la valorizzazione degli artisti locali. Si inizierà a partire dalle 20 con le prime band in piazza Matteotti, una delle due location principali della «Notte Bianca» di Modica. Ci saranno gli «Equilibri», i «Deriva», i «B.r.t. Company», i «Sound of Hysteria», i «Black Dog».

Suggestiva anche l’altra location principale, cioè la scalinata della chiesa di San Pietro dove a partire dalle 21 si esibirà il gruppo di musica tradizionale «Tridancrì» con Francesca Guccione alla voce e violino, Francesco Emanuele alla chitarra acustica e Peppe Di mauro alle percussioni e tamburi. A seguire l’attesa esibizione dei «Tiempu Piersu», il gruppo di musica etnica e popolare che riscopre le vecchie canzoni. Per la «Notte Bianca» a Modica ci sarà anche un ospite siciliano il cui successo artistico è arrivato in ambito nazionale. A far divertire famiglie e turisti sarà presente infatti l’attore cabarettista Carlo Kaneba che al suo attivo vanta la partecipazione come ospite fisso nella trasmissione «Insieme» di Salvo La Rosa, su Antenna Sicilia e la collaborazione con «Striscia La Notizia» su Canale 5. In occasione della manifestazione, la mostra inaugurata qualche giorno fa all’ex convento del Carmine, e dedicata agli arnesi di una volta, potrà essere visitata anche durante la serata. Un’apertura speciale con all’interno gruppi di animazione in costume che racconteranno e rievocheranno le antiche tradizioni, gli usi e i costumi della civiltà contadina, riprendendo così i ricordi della storia recente di Modica.

La mostra è stata allestita con la direzione artistica di Franco Vanella e la cura scenografica di Carmelo Muriana e della moglie Stefania Ferrante, ed accompagna i visitatori lungo un intenso percorso di riscoperta, attraverso utensili originali, mobili, attrezzi da lavoro, oggetti della quotidianità, di uso tra la fine del ´800 e i primi decenni del ´900. Ma la «Notte Bianca» vivrà anche di iniziative collaterali organizzate spontaneamente. Lo Shanty Town e Jah Jah Vibrations, con la direzione artistica di Gianni Lucifora, organizzano una lunga serata di musica in dj set con l’esibizione della «Trinakriu», la crew pioniera della cultura musicale reggae/ska/dancehall nell’isola di Sicilia. La line up prevede i «90 Degree sound», «Fayard Sound», «Jah Jah Vibrations», «Ganjahlova» e Pippo Marotta. Sempre domenica, ma sarà visitabile anche nel giorno dell’Epifania, torna ad essere fruibile il "presepe vivente" organizzato dalle parrocchie di San Paolo e Santissimo Redentore. Nel suggestivo quartiere di San Paolo, nel cuore della città, il presepe propone percorsi storici attraverso la ricostruzione di varie scene che si richiamano alle vecchie tradizioni e ai mestieri antichi.

Con il coordinamento di padre Michele Fidone e la regia di Raffaele Pinelli, il presepe vivente offre ai visitatori il recupero della memoria storica della civiltà contadina che ha fondato la società iblea. Si può visitare dalle 19 alle 22. Prosegue infine la distribuzione dei biglietti che permettono di ottenere sconti dal 15 al 20% all’interno dei negozi che hanno aderito al progetto, offrendo inoltre la possibilità di partecipare all’estrazione di un’autovettura Peugeot 107 nel giorno dell’Epifania. Maggiori informazioni sul sito www.modicainfesta.it e sul canale social facebook.com/modicainfesta.