Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 456
COMISO - 24/10/2008
Agenda - Comiso - "La vita è una ricchezza, rispettala"

Comiso: ospiti per la sicurezza stradale

Tra le guest stars il Gabibbo, Jimmy Ghione e Max Laudadio Foto Corrierediragusa.it

"La vita è una ricchezza, rispettala". Questo il claim delle giornate dedicate a tutte le vittime della strada. È la manifestazione che si tiene a Comiso da oggi a domenica. L´evento si prefigge di sensibilizzare i ragazzi alla sicurezza stradale per sviluppare in loro l’attenzione alle insidie ed ai pericoli presenti sulle strade.

Molti gli appuntamenti della tre giorni, patrocinata dal Comune di Comiso e organizzata dal delegato dell’associazione Parenti delle vittime della strada, Biagio Lisa. Gli appuntamenti, prevedono anche la proiezioni di un breve filmato sul soccorso alle vittime di incidenti stradali, a cura del personale dell’ Ospedale Regina Margherita di Comiso.

Interverrà anche il Presidente Nazionale Aifvs. La kermesse vedrà anche degli appuntamenti canori con cantanti di latino americana, comici siciliani e band locali quali la Death Box, formata da studenti del liceo Carducci di Comiso.

Il momento clou sarà invece domenica 26 ottobre 2008, allo stadio Comunale di Comiso alle 14. Infatti è previsto l’incontro di calcio tra la Nazionale calcio tv e la nazionale Iblea, (Sindaci-Amministratori-Architetti- Avvocati--Carabinieri, medici, commercianti, ecc.) e la partecipazione straordinaria del Gabibbo. E poi ancora Moreno Morello, Gimmy Ghiogne (nella foto), Max Laudadio, Par Condicio, Centofanti. Il ricavato della manifestazione servirà per la costituzione sede vittime della strada a Comiso ,il finanziamento di iniziative e progetti a favore della prevenzione degli incidenti stradali e a sostegno delle famiglie delle vittime della strada .

Il Gabibbo Max Laudadio